Le attività che vengono svolte al C.D.D. Collaboriamo vengono distinte in attività interne ed esterne che di seguito vengono specificate. Inoltre, durante l'anno il Responsabile Area Disabilità con il Presidente con il Consiglio di Amministrazione, su richiesta della Coordinatrice del Servizio e dello staff educativo, può prendere in esame la programmazione e l'introduzione di progetti educativi "temporanei" da svilupparsi durante alcuni periodi dell'anno. 


Le attività evidenziate saranno quelle messe in atto per il momento all’interno di ciascun gruppo previsto nel servizio, a seguito della riorganizzazione dovuta alle disposizioni varie dettate dalla situazione emergenziale dovuta a COVID - 19.

Vengono mantenute le descrizioni delle altre attività che verranno riconsiderate nel momento in cui si potranno ripristinare nell’organizzazione del CDD.


ATTIVITA’ EDUCATIVE INTERNE ed ESTERNE                                    

MANTENIMENTO DEL LIVELLO CULTURALE (d’ora in poi MLC), attraverso lo svolgimento di esercizi veri e propri di mantenimento delle abilità di ciascun utente presente nell’attività; esercizi inseriti all’interno di un quaderno personale dell’utente stesso e attraverso la realizzazione del giornalinoSenza Confini” (a cadenza semestrale), che rappresenterà non solo un prodotto finale del lavoro intrapreso dagli utenti partecipanti, ma soprattutto uno strumento attraverso il quale gli utenti stessi, in particolare, e la Cooperativa Collaboriamo, in generale, riusciranno a farsi conoscere sul territorio circostante. All’interno del giornalino citato si penserà, se possibile, all’inserimento di rubriche nuove per poter “svecchiare” il giornalino stesso. L'attività, inoltre, permetterà agli utenti di mantenere le abilità di base acquisite (es. lettura e scrittura) e di rendere visibile, attraverso la realizzazione di articoli, le esperienze vissute (attraverso le uscite organizzate nell’ambito dell’attività di Autonomia Sociale) o fatti/esperienze/aneddoti ecc. provenienti e vissuti dagli utenti della Comunità Socio Sanitaria “Monica Crescini”.

L’attività del MLC verrà svolta anche per venire incontro ad alcuni obiettivi educativi inseriti all'interno dei P.E.I./P.A.I. degli utenti (es. esercizi di lettura, scrittura, acquisizione di alcune parole/frasi della lingua italiana, organizzazione della propria “agenda” giornaliera...) e svolgere in questo modo un esercizio di mantenimento, recupero delle abilità apprese. Oppure inserimento, per gli utenti con maggiori gravità, d’esercizi di incastri, discriminazioni e riconoscimento oggetti.

Inoltre, alcuni articoli prodotti verranno inviati per la pubblicazione all’interno del periodico ecclesiale “La Badia”  per rendere informata la comunità locale sulle varie iniziative/esperienze della Cooperativa.

Inseriti esercizi, per gli utenti con maggiore gravità, di incastri, discriminazione e riconoscimento oggetti ecc.

 (attività educativa/mantenimento delle abilità cognitive).

 

ESPRESSIVA, attraverso la realizzazione di oggetti in vario materiale tipo legno (con l'introduzione, se possibile, di nuovi soggetti da proporre alla possibile “clientela”), porcellana, découpage su legno, vetro, o attraverso nuove tecniche in modo tale che gli utenti possano consolidare, arricchire o dar voce alla propria creatività e manualità e, nello stesso tempo, siano stimolati con l’introduzione di “novità” (es. mandala).

Inoltre troverà conferma l’uso dei mandala (disegno a simmetria circolare, a volte contenuto in un riquadro, all'interno del quale si svolge un disegno di forma principalmente geometrica da colorare seguendo il proprio istinto) per far esprimere le proprie emozioni del momento – negative e/o positive – all’utente coinvolto con l’obiettivo di rispondere al suo bisogno di ricerca di benessere e serenità.

 (attività educativa/coinvolgimento del territorio; inclusione sociale)

 

MOTORIA (mantenimento delle abilità motorie/attività socio riabilitative/attività di socializzazione/inclusione): attraverso la partecipazione ad attività svolte all'esterno del C.D.D. Collaboriamo, e cioè:

Nuoto – Cinque utenti il venerdì si recheranno presso la piscina di Flero per sviluppare e/o rafforzare sia una migliore mobilità articolare, sia una maggiore autonomia/igiene personale, sviluppando e potenziando anche i vari obiettivi stabiliti per ciascun partecipante e specificati in allegato alla scheda attività M0803.4

Giochi di Movimento – Un gruppo di otto utenti ogni venerdì mattina (di cui due si alterneranno nell’attività) svolgerà esercizi o giochi di atletica o di attività motorie varie (es. calcio, pallacanestro…) presso la scuola elementare di Ghedi. Si continuerà la collaborazione, iniziata nel 2012, con il C.S.E. “Sergio Lana” di Ghedi per far allenare insieme il gruppo del CDD alcuni utenti del CSE. L’attività darà voce anche alla manifestazione “Giro giro tondo…gioca ed entra anche tu nel nostro mondo” attraverso la strutturazione di una giornata di giochi con la collaborazione/partecipazione di varie realtà scolastiche (primarie e superiori).

Educazione motoria (palestra) – Otto utenti, presenti in un unico gruppo, svolgeranno (il martedì pomeriggio) educazione motoria all'interno di una vera e propria palestra del paese, seguiti da due educatori e coordinati da un'istruttrice diplomata ISEF.

Il lavoro si concentrerà sul far migliorare la propria salute attraverso una sana attività di ginnastica posturale e di rinforzo muscolare, migliorare le proprie capacità coordinative, il proprio schema corporeo, aumentare la propria resistenza e la forza durante i movimenti dinamici, fare esperienza di gioco sportivo, di inserimento/inclusione all'interno di un contesto sportivo privato e di relazione con la clientela presente.

 

GINNASTICA PASSIVA ASSISTITA: verrà svolta il mercoledì mattina per due ore attraverso il lavoro individuale che coinvolge 4 utenti (per 20 minuti ciascuno) e un gruppo composto da 8 utenti per 40 minuti + un utente in fase ancora sperimentale.

Il lavoro punterà l’attenzione a migliorare e facilitare l’allungamento dei tessuti muscolo – tendinei attraverso la mobilizzazione, migliorare la postura, creare benessere  psico – fisico, accrescere la coordinazione e migliorare la postura, sviluppare la consapevolezza di sé e del proprio corpo, rispettare tempi e spazi altrui (all’interno del lavoro di gruppo).

(mantenimento delle abilità motorie/attività socio riabilitative)

 

IPPOTERAPIA – verrà svolta da sette utenti complessivi il lunedì (4) e martedì (3), presso il centro Futura Bassa Bresciana di Ghedi con l'obiettivo di migliorare in ogni partecipante la loro postura, l'autostima e la coordinazione motoria, il rilassamento psico – fisico, l’organizzazione spazio – temporale, il rinforzo muscolare.

(attività educativa/riabilitativa).

 

BARCA A VELA – verrà effettuata dal gruppo di utenti del CDD con la partecipazione di un utente della CSS con l’Associazione Dielleffe di Desenzano dal mese di aprile con un allenamento mensile per concludersi, come ogni anno, nel mese di settembre con le regate con l'obiettivo di far provare emozioni sempre nuove agli utenti, migliorare la loro coordinazione motoria, aumentare la fiducia nelle loro potenzialità.

(attività educativa/socio riabilitativa/di socializzazione, inclusione).

 

BENESSEREattraverso le varie attività ludico-ricreative[1], vasca terapeutica, danza di Comunità e laboratorio teatrale, stimolazione basale (attraverso la partecipazione dei vari utenti come specificato – se previsto -  all’interno del piano organizzativo dell’attività stessa).

(attività educativa/promozione del benessere).

 

MUSICOTERAPIA (Avviamento alla musica) – VEDERE SCHEDA ATTIVITA’ RIMODULATA DA REMOTO – Laboratorio di espressione sonoro musicale a distanza.

(attività educativa/mantenimento delle abilità cognitive).

 

MANUALE – PRATICA: gli utenti in grado si sperimenteranno nel lavoro manuale per consolidare le abilità concernenti la motricità fine, migliorare la propria autostima, la propria relazione all'interno di un gruppo, attraverso l'assemblaggio dei punti metallici, la cura dello spazio verde del Centro, la pulizia e igienizzazione dei pulmini e la raccolta differenziata.

(attività educativa/mantenimento delle abilità cognitive e motorie).

 

AUTONOMIA SOCIALE – verrà realizzata da tutti gli utenti a rotazione attraverso le uscite settimanali per conoscere il territorio circostante e poter vedere in prima persona alcuni luoghi da loro proposti. (attività educativa/coinvolgimento del territorio/di socializzazione).

 

IGIENE PERSONALE: gli utenti sono coinvolti nella propria igiene durante la giornata (es. igiene orale o lavaggio mani) per mantenere le abilità acquisite o per sostenere la propria autostima e il riconoscimento del proprio benessere psico-fisico e della propria immagine corporea positiva.

(miglioramento della qualità assistenziale/umanizzazione delle cure).

 

IGIENE AMBIENTALE: gli utenti sono coinvolti nel riordino dei locali del servizio (es. sala mensa, locali attività…) per mantenere le abilità acquisite per la gestione e la pulizia dell’ambiente considerato.

(mantenimento delle abilità cognitive, miglioramento della qualità assistenziale).



[1]                     Attività ludiche/ricreative = esempi di queste attività possono essere rappresentate da: giochi in scatola/giochi di gruppo, ballo, visione di film, karaoke, Relax Con…Tatto.