Di seguito la gestione della lista d'attesa del CDD Collaboriamo e la lista stessa aggiornata al 29/02/2024 rev. 00

GESTIONE LISTA D’ATTESA

C.D.D. “Collaboriamo”

Collaboriamo Cooperativa Sociale Onlus

 

Al ricevimento di un parere d’idoneità da parte dell’A.S.S.T. di competenza e nel caso in cui le richieste di ammissione al Servizio siano superiori alla disponibilità dei posti, viene formulata una graduatoria gestita dal servizio stesso, nella persona del Responsabile Area e del Coordinatore del Servizio (inteso sia in senso maschile che femminile) con l’approvazione finale del Legale Rappresentante, sulla base di un’assegnazione di punteggio che segue i seguenti criteri:

  1. Territorialità o altri servizi gestiti dal medesimo Ente Gestore;
  2. eventuale situazione di emergenza legata alla persona;
  3. eventuale situazione di emergenza legata al contesto familiare;
  4. compatibilità del soggetto con il contesto diurno (ambiente strutturale e gruppo d’utenza);
  5. data di presentazione della domanda: per ogni semestre di permanenza in lista verrà attribuito un punteggio.

A parità di punteggio verranno ulteriormente applicati, se necessario, i seguenti criteri:

  • data di presentazione della domanda (parere d’idoneità)

 

Nel momento in cui vi sia la possibilità di un inserimento il Responsabile Area e il Coordinatore del Servizio con l’approvazione finale del Legale Rappresentante, si riservano di compiere una verifica sulle persone inserite in lista d’attesa allo scopo di verificare che il punteggio assegnato corrisponda alla situazione attuale (procedendo con un’eventuale rivalutazione o richiedere un aggiornamento della situazione all’ASST di competenza a seguito di una permanenza in lista d’attesa superiore all’anno). In seguito i candidati e le loro famiglie verranno contattati o direttamente dai referenti dei servizi sociali di riferimento e verrà fatta loro la proposta di inserimento (dando 48 ore di tempo per la decisione).

A seguito di eventuale rinuncia da parte del contesto di riferimento dell’utente, la persona verrà rivalutata dal NSH dell’ASST di competenza o dall’EOH e seguirà un reinserimento aggiornato in lista o altro non dichiarato (es. rinuncia scritta da parte della famiglia).



LISTA D'ATTESA